LA LIXEIRA

GLI OSTACOLI


lixeira-ostacoli

L’ambiente in cui operiamo è composto da fasce emarginate di popolazione cui la vita non ha offerto la possibilità di elaborare ed esprimere le proprie potenzialità ed i propri talenti. Il cui unico orizzonte è la quotidianità, intesa come sopravvivenza. Persone considerate troppo spesso alla stregua di bestie, senza sensibilità o alcuna capacità.
Operiamo in un abito in cui il furto, fors’anche quale necessità di sopravvivenza, è pratica quotidiana. La capacità di cooperare tra le persone in ambito lavorativo e scolastico non è molto sviluppata, così come il desiderio di migliorarsi rispetto ad un’accettazione fatalistica del proprio stato nella speranza che qualcosa piovi dall’alto.
Il livello d’istruzione scolastica e formativa in Mozambico è molto basso. Una metodologia passivizzante che non lascia molto spazio alla ricerca e all’elaborazione individuale dei ragazzi. I ragazzi non hanno la possibilità di sviluppare una propria autonomia culturale né un proprio autonomo sistema di ricerca e di crescita.
L’accesso a libri e altre fonti di ricerca e formazione è praticamente inesistente. Nel nostro laboratorio il reperimento del materiale di supporto avviene spesso tramite internet.
Per il laboratorio esiste anche una reale difficoltà nel pianificare un percorso che si sviluppi nel tempo. L’esiguità dei fondi economici a disposizione costituisce un freno alle potenzialità del progetto.