I RISULTATI OTTENUTI



risultati1
risultati2
risultati3
risultati4

Il progetto A Mundzuku Ka Hina ha vinto il contest Global Junior Challenge 2015, organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.
Le motivazioni all’assegnazione del riconoscimento:
“Il progetto con la sua innovazione e adattabilità raggiunge gli obiettivi desiderati riscattando il valore prezioso dell’integrazione e dell’inclusione sociale attraverso l’implementazione tecnologica, l’acquisizione di nuovi linguaggi informatici, il confronto umanistico e la compartecipazione attiva ai processi formativi di chi si trova in condizioni di povertà e indigenza. È un grande esempio per i giovani che possono diventare protagonisti del loro futuro. Con l’augurio che questo progetto continui a essere sviluppato li dove c’è più bisogno”.

Grazie alla rete di relazioni intessute in Mozambico, undici allievi del laboratorio hanno trovato lavoro come fotografi e grafici presso giornali (@Verdade e Savana) o studi, altri lavorano come formatori in corsi di alfabetizzazione digitale, altri impiegati in aziende grazie alle competenze informatiche acquisite.

Un gruppo di allievi, grazie alle attrezzature tecniche ed al microcredito da noi forniti, ha avviato uno studio di fotografia e comunicazione. Un progetto pilota per verificare eventuali criticità.

Il laboratorio ha prodotto documentari, video arte, video danza, digital diary, reportages fotografici, foto creative a tema, manifesti, depliant, cartoline, biglietti da visita, calendari, etc…

I nostri video sono stati invitati in numerosi festival di cinema, tra cui TFF Torino Film Festival, London International Documentary Film Festival, Festival di Cinema Africano di Milano, Tampere Film Festival, ottenendo riconoscimenti e premi.

I lavori dei nostri allievi sono stati invitati a partecipare a Rencontres Africaines de la Photographie, la Biennale di fotografia di Bamako, Mali nel novembre 2011.

Il reportage sui bambini di strada realizzato da Adilio, un allievo che ha vissuto l’infanzia di strada, ha ricevuto la menzione speciale a Fotoleggendo, Roma.

Le foto di Albuquerque e di Fabiao, nostri allievi, hanno rispettivamente vinto ed ottenuto la menzione speciale al contest fotografico “Mario Carbone” 2015.

Le foto di Fabiao sono finaliste al contest fotografico “Feed a different immagination” 2015.

Abbiamo realizzato numerose mostre fotografiche in Italia (Roma, Trento, Montebelluna, San Severino, Matera, Scandicci, Valeggio sul Mincio, Bergamo). L’istituto Camoes di Maputo, uno dei più prestigiosi della nazione mozambicana, ci ha invitati per una mostra sui lavori prodotti dal laboratorio, così come il Municipio di Maputo.

Servizi fotografici realizzati dai nostri allievi sono apparsi su Reflex – vetrina storica della fotografia italiana, ARTapp – Rivista di arte ed architettura, Verdade – rivista di Maputo che ospita una nostra rubrica settimanale dal titolo “A foto da semana”, Savana, riviste missionarie dei comboniani, dei cappuccini, dei frati bianchi.

RTP Radio Televisione Portogallo ha dedicato un servizio al nostro laboratorio e alle sue metodiche. Il Senato cittadino della città di Maputo ci ha invitati ad esporre pubblicamente i nostri percorsi formativi.

Dai laboratori di storytelling e narrazione collettiva abbiamo elaborato racconti e sceneggiature. Un nostro soggetto è stato selezionato da Rai 3 per realizzare il documentario Maputo Dancing Dump andato in onda nel 2010 per DOC3.

Siamo stati invitati alla Mostra Internazionale del Libro di Maputo con il libro virtuale di poesia e fotografia “Nella pozza di fango come nel divino cielo ugualmente passa la luna”.

La Regione Basilicata ha premiato il progetto come eccellenza regionale.